At the hairdresser / Dal parrucchiere

Immagine

Aprile è il mese più crudele diceva Eliot. E c’aveva pure ragione: non sai mai come vestirti e oscilli dal vestitino fru fru che ti fa battere i denti tutto il giorno, alle scarpe con il pelo che ti vorresti levarti dopo 10 secondi. Oppure…. scendo un attimo giù dal parrucchiere a farmi la piega, ma non mi cambio nemmeno, tanto sono due passi. Però le calze rosa pelose non le me tolgo, non sia mai ch, con tutte quelle porte aperte, mi becchi un’infreddatura. Però con ‘ste calze calduccie le scarpe non mi entrano… vabbè vado in ciabatte. Taccio sulla pancia inguainata in un motivo scozzese molto college, sennò vengo accusata di essere cattiva con gli obesi. Preciso inoltre a tutti i miei haters (si, ho degli haters, ma che volete, è il prezzo della notorietà) che non ho vent’anni, né la pancia piatta, ma conciata così non mi farei vedere nemmeno dal signore che viene a leggere il gas.

Grazie e baci a N.C.

Annunci

Un pensiero su &Idquo;At the hairdresser / Dal parrucchiere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...